L'ANIMA E LA MEMORIA

GIOVEDI' 1 NOVEMBRE 2012

Cimitero di Jesi

Dopo le prime due edizioni del progetto ideato dalla Futura Soc. Coop. di Jesi, quest'anno verrà proposta la mise en espace di testi tratti dall’Antologia di Spoon River.

La terza edizione del progetto è curata da Lucia Bendia, artista jesina con brillante curriculum professionale sia nel campo teatrale che in quello cinematografico. La stessa si avvarrà di giovani attori e giovani musicisti operanti nel nostro territorio.

Nella ricorrenza di Ognissanti è tradizione da parte della cittadinanza onorare la memoria dei propri cari recandosi nei luoghi di sepoltura; in quei giorni il camposanto diviene il cuore pulsante della città; le famiglie si recano, silenziosamente, a deporre un fiore, accendere un cero. La visita ai defunti è una ritualità volta ad omaggiare la memoria, il senso delle origini, degli affetti, che non si estinguono  con la morte, ma si raccolgono come preziosa eredità. Ciò che resta di vite che ci hanno preceduto, o ci hanno accompagnato, è il piacere della memoria, il senso assoluto del  loro percorso.

L’Antologia di Spoon River, uscita per la prima volta in Italia nel 1943, è una grande commedia di caratteri, un catalogo esemplare di stati d’animo, un'ironica e commovente enciclopedia di dolori rimpianti ed emozioni. Sulla collina di una riva del fiume i 243 morti ricreati dalla penna di Edgar Lee Masters sono inchiodati senza requie all’attimo decisivo della loro esistenza, portano con se una situazione, un ricordo, un paesaggio, un immagine un gesto, tutto riassunto in un breve rosario di parole e la loro voce denuncia un desiderio di riscatto per
non essere stati quelli che avrebbero potuto essere.

E’ uso invalso negli  ultimi anni, in diverse città, eseguire testi poetici nei luoghi di sepoltura: è come deporre un fiore, cioè donare grazia e bellezza al rito della memoria, ma al contempo offrire una diversa possibilità di sguardo, un'opportunità di arricchimento alla cittadinanza che tradizionalmente in quei giorni si reca a visitare i defunti.

Le esecuzioni poetiche saranno accompagnate e intervallate da esecuzioni strumentali  dal vivo di brani tratti dall’album di Fabrizio De André intitolato “Non al denaro, né all’amore, né al
cielo",  ispirato all’autore genovese proprio dalla stessa antologia di Spoon River.

Le rappresentazioni si terranno giovedì primo novembre dalle ore 10 alle 12.30 all'interno del Cimitero monumentale e dalle ore 14.30 alle 16.30 negli spazi del nuovo Cimitero

 

© Futura Soc. Coop / Via Marche, 15 / 60035 Jesi (An) / Tel 0731 211292 Fax 0731 200798 / info@futura.marche.it

 

website by graficaGEI / developed by EIDOS Software Architectures